Arte e Salute analizza Caravaggio

caravaggio-frutta.pngLa recente fiction su Caravaggio, capace anche di sconfiggere il Grande Fratello, ha fatto scoprire e riscoprire un artista controverso: genio e sregolatezza è il binomio più appropriato per Michelangelo Merisi in Arte, con la A maiuscola, Carvaggio.

Emanuela Zerbinatti, autrice di Arte e Salute, dedica al pittore dalla vita maledetta e ora anche catodica una serie di post che ne approfondiscono un aspetto particolarmente interessante, ovvero il rapporto tra la sua arte e la malattia.

Su Caravaggio si è infatti detto e scritto di tutto. Anche ai suoi tempi era molto chiacchierato - scrive Emanuela - del resto non aveva un carattere facile. Tuttavia di certezze sul suo conto ce ne sono proprio poche. A partire dal suo luogo di nascita. Bergamo? Milano? Chissà. I critici se lo chiedono, ma tanto ci sono così tanti enigmi su di lui che questo è solo uno dei meno rilevanti per capire quale rivoluzione abbia portato nell'arte del suo e del nostro tempo. 

caravaggio-lire.png

Il primo post dell'approfondimento di Arte e salute guarda al carattere del pittore: irascibile, costantemente sopra le righe, Carvaggio arriva a essere accusato di omicidio, evento che lo porterà al tracollo umano e artistico.

Dell'omicidio di Ranuccio Tomassoni parla anche MassimWeblog  creando un ponte tra l'epoca del pittore e la Roma di oggi: punto di raccordo è via della Pallacorda, teatro dell'omocidio.

La domanda di Emanuela a questo punto è la seguente: quale misteriosa malattia si cela dietro il caratteraccio del Caravaggio? Scopritelo su Arte e Salute.

  • shares
  • Mail