Global warming depressivo e fotovoltaico: ne parlano i blog del network

australiandesert.jpg

Possiamo fare spallucce, ma qualcuno vuole metterci in guardia: il surriscaldamento globale ci farà diventare tristi. Psicocafè riprende un articolo della rivista Wired e spiega che le prossime vittime del global warming saranno le nostre menti. Infatti, un profondo senso di perdita si sta facendo strada negli australiani man mano che il paesaggio attorno a loro cambia (nella foto di Uhlenhorst il Simpson Desert). Non si sentono più a casa, come se fossero stati sradicati dal proprio luogo di origine.

Questa nuova forma di tristezza avrebbe molto in comune con quella delle popolazioni indigene forzatamente rimosse dalle loro terre native senza che a questo facesse seguito il ripopolamento di altre specifiche aree di destinazione.

Se in Australia le cose si mettono male, in Sicilia nasce il polo di ricerca per il fotovoltaico avanzato, scrive Innovazione. La Sicilia è la regione con la maggiore irradiazione solare, ma nonostante questo il prezzo dell'elettricità è fra i più alti d'Italia. Anche Ecoalfabeta si è spesso occupato di fotovoltaico ed energie alternative e una via per ridurre il surriscaldamento globale è iniziare a prendere sul serio il trattamento meccanico biologico dei rifiuti, oltre a riciclare e a ridurre i consumi. Cliccate qui per saperne di più.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: