Care donne, è più utile un convivente di un marito

vitadicoppia-home.jpg

Secondo una ricerca realizzata dalla sociologa Shannon Davis della George Mason University le coppie che si sposano tendono a differenziare più nettamente al loro interno i ruoli maschile e femminile e ad attribuirsi compiti esistenziali e pratici nel solco della tradizione. A lei le faccende domestiche e la cura della famiglia, a lui il lavoro fuori casa.

Lo studio, pubblicato sul Journal of Family Issue, ha indagato nella vita familiare di oltre 17mila persone residenti in ben 28 nazioni diverse, rilevando che, al contrario, le coppie conviventi tendono a conservare una fattuale parità fra uomo e donna, che si traduce anche nella maggiore propensione dell'uomo ad aiutare in casa e a svolgere mansioni tradizionalmente considerate femminili. Ne parla in modo approfondito Psicocafè. Per leggere il post cliccate qui.

  • shares
  • Mail