Psicologia nel calcio: il portiere "deve" buttarsi

buffon-napoli-rigore.jpg

Spesso e volentieri fisici e scienziati hanno puntato la loro attenzione sul calcio. E' successo per le punizioni di Sinisa Mihajlovic e Roberto Carlos e per il rinvio di René Higuita. Adesso tocca ai rigori: uno studio approfondito ha svelato che è più probabile parare un rigore restano fermi al centro della porta. Il problema è che il più delle volte il portiere decide di buttarsi.

Gli autori dello studio propongono una spiegazione per questo comportamento: una forma inversa di quello che in psicologia economica è conosciuto come effetto dell'inazione o bias di omissione. Per saperne di più leggete il post su Psicocafè, blog curato da Giulietta Capacchione.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: