Energia rinnovabile: investite negli Stati Uniti

parque-fotovoltaico.jpg

Sono gli Stati Uniti il luogo migliore al mondo nel quale investire nel settore delle energie rinnovabili.

Paroleverdi ci segnala infatti che Ernst&Young, nota società di consulenza, ha stilato la consueta graduatoria relativa agli indici di attrazione di 25 paesi nel settore delle rinnovabili, prendendo in considerazione diversi parametri, quali la legislazione esistente, le infrastrutture e la idoneità alle diverse tecnologie.

Al primo posto compaiono, per l'appunto, gli Stati Uniti, seguiti a ruota dalla Germania e dall'India, di cui avevamo parlato in questo post.

L'Italia è subito dietro, al settimo posto grazie alla proposta di estensione del periodo di incentivazione dei certificati verdi, da 12 a 15 anni e di aumento della quota di obbligo annuale, dallo 0,35% allo 0,50%. 

Petrolio ci propone invece l'intervista inedita ad Ali Bakhtiari, esperto petrolifero iraniano recentemente scomparso, sulla situazione energetica iraniana. E Cindia ci provoca con una domanda: il prezzo si alza tanto perchè il petrolio sta finendo o perché il dollaro è così svalutato? E noi che scioccamente ci rallegriamo tanto di avere l'euro apprezzato di quasi il 50% e ne approfittiamo per fare shopping a NY, non dovremmo almeno non subire contraccolpi sui prezzi?

(foto tratta da Flickr.com: di Miguel Manso

  • shares
  • Mail