Onu: l'approvazione della moratoria contro la pena di morte è una vittoria italiana

penadimorte1.jpgPassineldeserto commenta quello che giovedì all'ONU è senza ombra di dubbio un voto storico: dopo tanti tentennamenti e lunghe fatiche, con 99 voti a favore, 52 contrari e 33 astensioni la terza commissione delle Nazioni Unite ha approvato la Risoluzione sulla moratoria della pena di morte fortemente voluta dall'Italia e in particolare dal Ministro Emma Bonino.

L'Italia conduceva la battaglia per la moratoria sulla pena di morte da 13 anni e i tre precedenti tentativi, nel 1994, nel 1999 e nel 2003, erano però falliti.

Ecoalfabeta spiega che la risoluzione non è vincolante per i singoli stati, ma ha un fortissimo valore politico e morale. "L'Onu – ha detto il sottosegretario agli esteri Vernetti -  scrive oggi una pagina importante per il diritto internazionale sottolineando l'inalienabilità del diritto alla vita".Questa volta potrebbe essere quella giusta?

Secondo Pollicino è il primo passo verso una nuova civiltà, sopratutto una vittoria che pone un baluardo contro un uso e un abuso barbaro contro il diritto alla vita.

Per leggere il post integrale cliccate su Blogosfere Politica e Società

  • shares
  • Mail