Quando il supergatto non c'é i supertopi ballano

Di Luciano Vecchi  

Ashera è il gatto più raro del mondo ed è frutto dell'ingegneria genetica. Messo a punto, quasi per scherzo, da un gruppo di ricercatori californiani il felino è stato allevato nella base di Lifestyle Pets (cliccare per vedere immagine) a Los Angeles. In effetti, il prototipo della nuova razza esotica è più simile a un giaguaro che a un gatto.

Ashera  è un incrocio tra un gatto delle selve africano, un gattopardo asiatico e un gatto domestico europeo. E' lungo 1 metro e 20, pesa quasi 15 chili ma può arrivare a trenta, ed è in grado di vivere fino a 25 anni. .

Sembra che negli Usa bisogna mettersi in lista di attesa per averlo, poiche la Lifestyle Pets ha deciso di venderne 100 all'anno ma solo 50 destinati ai clienti americani. Perfino in Asia e in Russia il felino sta andando a ruba nelle vendite online, nonostante il prezzo superi i 20 mila euro.

In Italia, non è possibile averlo (legalmente), poiche occorre una speciale licenza che viene rilasciata solo a circhi e a zoo.

Certo, averlo in casa, ci sarebbe il timore di infastidirlo qualora occupasse la nostra poltrona preferita, ma un altro problema sarebbe pure quello di farlo mangiare... Forse è per questo che Richard Hanson, professore genetista della Case Western Reserve University di Cleveland (Ohio), ha pensato bene di creare un super topo dal metabolismo impazzito, in grado di correre per 6 chilometri in 6 ore senza fermarsi e di mangiare più del doppio del normale senza ingrassare...

Per chi volesse saperne di più sul super topo, può leggersi per intero l'articolo in inglese da news.com.au, da cui prelevo anche l'immagine che ritrae i due topi...

 

  • shares
  • Mail