C'è ma non si vede, ecco il preservativo invisibile

labbra-amore.jpgPrima era solo voci, adesso è realtà. E' in arrivo il preservativo invisibile. Si tratta di un gel in grado di creare una barriera fisica e chimica per i patogeni a trasmissione sessuale, HIV compreso. È questo il cosiddetto preservativo invisibile, ritenuto sicuro e ben tollerato, stando allo studio pilota pubblicato su Contraception.

Secondo gli ideatori, anche l'applicazione è piuttosto semplice, grazie ad un applicatore intravaginale a getto che raggiunge sia la vagina che la cervice, creando una sorta di barriera.

sesso.jpgStop alla contraccezione doppia
Con il preservativo invisibile si sarebbe risolto il doppio scopo della contraccezione: l'evitare una gravidanza indesiderata (effetto primario della tradizionale “pillola”) e la protezione meccanica per evitare il rischio di infezioni per lei e per lui (scopo primario del comune preservativo). Così, con l'impiego di questo particolare gel, si eviterebbe la doppia contraccezione in genere adottata con il metodo del cosiddetto "doppio olandese", quindi preservativo+pillola. 

Lo studio pilota
Nello studio pilota pubblicato su Contraception, Sylvie Trottier (Université Laval, Quebec, Canada) e i suoi colleghi hanno valutato l'effetto sulle donne e sui loro partner delle applicazioni del gel, una o due volte al giorno per due settimane. Sono state valutate tre coorti: 14 donne non sessualmente attive; 14 donne sessualmente attive con legatura delle tube; 13 donne sessualmente attive utilizzatrici di contraccettivi orali. Durante lo studio non si sono verificati eventi avversi e la colposcopia non ha rilevato nessuna lesione epiteliale o urcerazione genitale. Inoltre, non si sono verificate variazioni significative nella flora e nel PH vaginale, e nessuna interruzione d'uso da parte delle donne dovuta ad effetti collaterali. Tra gli effetti collaterali, comunque di mite entità, si sono riscontrati prurito, secchezza, bruciori, eritemi. Sia la formulazione in gel che l'applicatore sono stati ben tollerati dalla maggior parte delle donne, e né gli uomini né le partner femminili hanno riscontrato alcuna interferenza con la libido. Soprattutto forse perchè eviterebbe l'interruzione delle effusioni necessaria per l'inserimento del preservativo.

  • shares
  • Mail