Viva l'energia rinnovabile: basta con gli sprechi!

paesaggio.jpgBasta spreco, puntiamo sull'essenziale. Un messaggio ecologista di provenienza letteraria che Henry D. Thoreau aveva già scritto in Walden nel 1854. Previsioni dell'era catastrofista ? Probabile... Ecoalfabeta posta il leit motiv dello scrittore americano:

Quando un uomo si è riscaldato nelle diverse maniere descritte, cos'altro gli manca? Senza dubbio, non più calore della stessa specie, come cibo più abbondante, case più ampie e più belle, vestiti migliori e in maggior numero, fuochi più numerosi, caldi e continui, ecc. Quando egli ha ottenute queste cose che sono necessarie alla vita, c'è un'altra soluzione, oltre a cercare di ottenere il superfluo: cioè buttarsi a sperimentare la vita, dal momento che ormai è libero dalle fatiche più umili.

In ambito di energie rinnovabili spunta invece la pista del fotovoltaico ai mirtilli, segnalata da Il Professor Echos: un progetto dell'Università di Tor Vergata che porterebbe ad un risparmio pari a circa tre terzi, se rapportato ai consumi derivanti dai pannelli al silicio odierni.

(tratto da Blogosfere Economia e Società

  • shares
  • Mail