Difesa Grande: attesa l'apertura della discarica. Continuano le proteste

protesta%20ariano%20irpino.jpg

Guido Bertolaso nonostante l'aggressione subita ad Ariano Irpino giovedì scorso ha ribadito il suo impegno per risolvere l'emergenza rifiuti in Campania, "Si va avanti e si lavora – ha dichiarato – non è nel mio stile abbandonare la barca che sta affondando".

Una soluziona temporanea è stata individuata nella riapertura della discarica di Difesa Grande, che per venti giorni dovrebbe servire da sito di stoccaggio provvisorio, lo ha stabilito un'ordinanza del presidente del Consiglio Romano Prodi.

difesa%20grande%20no.jpg

Difesa Grande è zona superprotetta, il cancello della discarica ieri è rimasto chiuso e i camion carichi di rifiuti provenienti da Napoli sono rimasti parcheggiati lungo la Statale senza poter scaricare la spazzatura. Ma l'ordine di riprendere la marcia dovrebbe arrivare a breve, forse in giornata.

I comitati anti discarica chiedono la definitiva chiusura di Difesa Grande dopo i venti giorni di attività previsti dall'ordinanza, oltre alla cancellazione del sito di Contrada Ischia nel vicino territorio di Savignano Irpino.

Bertolaso dal canto suo replica: "Va attuata immediatamente, nel pieno rispetto della legalità, l'ordinanza del presidente del Consiglio Prodi che dispone da oggi la riapertura della discarica di Ariano Irpino. La riapertura di Difesa Grande è fondamentale, visto che già da oggi tutti gli impianti di Cdr sono bloccati perché non si sa più dove sversare i rifiuti".

  • shares
  • Mail