Storia di sanità negata. Sveliamo cos'è il linfedema

linfedema.jpgSappiamo tutti cos'è il Linfedema? Forse no, perché è una patologia abbastanza rara, che colpisce in media il dieci per cento della popolazione italiana, specialmente le donne. Questa malattia riguarda gli arti inferiori e causa un malfunzionamento dei vasi linfatici, che smettono di drenare l'acqua e le molecole in eccesso, causando un accumulo di liquido negli spazi intercellulari.

Questa patologia, estremamente invalidante per chi ne soffre, non è contemplata nel novero delle malattie croniche dallo Stato, negando a migliaia di ammalati, uno dei diritti fondamentali dell'individuo, ovvero il diritto alla salute e il diritto ad essere curato.

linfedema1.jpg

Il riconoscimento della patologia consentirebbe di attivare una serie di attenzioni e benefici, quali la ricerca scientifica, la formazione e la specializzazione di un numero sufficiente di medici su tutto il territorio nazionale, l'istituzione di centri di riferimento pubblici per diagnosi, e cura della malattia almeno a livello regionale.

E' necessario lottare per consentire a malati diversamente abili di alleviare in parte la sequela di disagi cui vanno incontro, primo fra tutte la necessaria terapia di mantenimento a ciclo quindicinale e con cadenza trimestrale in idonei centri per linfodrenaggio manuale e meccanico e pressoterapia.

Un'adeguata informazione è fondamentale per garantire a questa terribile patologia la speranza di ricevere al più presto l'attenzione che merita e Blogosfere abbraccia questa campagna di sensibilizzazione. State collegati, nei prossimi post continueremo a parlarne.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: