Carne: quanto conta in una dieta equilibrata? Ecco il parere dell'esperto

pppprr.jpg

Vi ricordate dell'iniziativa "Lasciami Vivere", lanciata da Species e da Gattivity, che invitava a lasciar vivere gli agnellini e a festeggiare la Pasqua con un menù alternativo e vegetariano?

Luigi Gallo, curatore di Protonutrizione, pur non aderendo alla logica della proposta per determinati motivi che trovate spiegati nel post, aveva comunque ripreso la campagna, rivolgendo alcune domande ai lettori: cosa ne pensate dell'alimentazione vegetariana? E' giusto non nutrirsi per niente di cibi animali? Uccidere animali a scopo alimentare è da considerarsi un crimine?

wpp.jpg

A distanza di due settimane il post sull'agnello pasquale continua ad arricchirsi di commenti, trasformandosi in una sorta di vivace forum di discussione, che anima lettori e bloggers. Quindi carne sì o carne no? Che sia possibile nutrirsi soltanto di alimenti vegetali è certo, ma siamo certi che i cibi vegetali, da un punto di vista nutrizionale, siano equiparabili o sostituibili a quelli animali?

Proprio per dare una risposta a questa domanda, Protonutrizione, ha chiesto il parere di Gianfranco di Mare, curatore di Wellness e Performance, esperto appunto di wellness e nutrizione. Allora è davvero possibile una dieta senza proteine animali?

C'è chi sostiene la necessità di mangiare carne e pesce, sottolineando la complessità proteica delle proteine animali e c'è chi, al contrario, invoca la perfetta sovrapponibilità di alimenti vegetali a quelli animali. Per capire da dove derivano due considerazioni di questo tipo e per capire se è possibile eliminare completamente la carne e mantenere allo stesso tempo una dieta equilibrata, state collegati con Wellness & Performance, che vi darà tutte le risposte.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: