Ossa più forti per chi fa sport sin da giovane

Fare sport da giovani migliora la salute delle ossa e previene il rischio di osteoporosi.

sport

Fare sport in giovane età protegge la salute delle ossa e riduce il rischio di osteoporosi in età più avanzata.

Lo suggerisce una nuova ricerca pubblicata sulle pagine della rivista JAMA Network Open, i cui autori hanno scoperto che l'attività fisica ad alta intensità eseguita nei primi anni di vita potrebbe aiutare a migliorare la forza dell'anca e a prevenire il rischio di osteoporosi in età più adulta. Per il loro studio, gli autori hanno analizzato i dati di 2.569 partecipanti.

Gli esperti hanno misurato in particolar modo i livelli di attività fisica dei partecipanti all’età di 12, 14, 16 e 25 anni, ed hanno scoperto che un maggior tempo dedicato all'attività fisica vigorosa sin dall’età di 12 anni è associato anche a fianchi più forti all’età di 25 anni.

Insomma, a quanto pare quello dell’adolescenza è il periodo migliore per svolgere attività fisica intensa. Purtroppo si tratta però anche del periodo in cui gli adolescenti tendono ad abbandonare maggiormente lo sport.

I risultati evidenziano l'adolescenza come un periodo potenzialmente rilevante per lo sviluppo osseo attraverso l'esercizio ad alta intensità, che potrebbe giovare alla futura salute delle ossa e a prevenire l'osteoporosi in età avanzata,

sottolineano gli autori, aggiungendo che i risultati ottenuti dal loro studio mostrano che è davvero importante aiutare i giovani a mantenersi fisicamente attivi durante questa particolare fase della vita.

Supportare e incoraggiare i giovani ad essere più attivi fisicamente deve essere un priorità per la salute delle ossa e per la salute generale.

via | ScienceDaily
Foto di Steve Buissinne da Pixabay

  • shares
  • Mail