Glaucoma, nuove speranze di trattamento

Un nuovo studio potrebbe dare nuove speranza per i pazienti con il glaucoma: ecco cosa spiegano gli esperti.

Glaucoma

Nuove speranze di cure per i pazienti con il glaucoma. Un nuovo studio condotto dai membri dell'Università del Maryland e pubblicato sulle pagine della rivista Pnas rivela che la scienza è riuscita a isolare le cellule staminali nel nervo ottico.

Dopo ben 53 sperimentazioni, si è finalmente giunti al risultato tanto atteso, che potrebbe aprire le porte a trattamenti per la cura di malattie del nervo ottico che ad oggi possono causare la perdita della vista, come ad esempio il glaucoma.

Questa condizione si verifica quando il nervo ottico (che trasporta le informazioni visive dall'occhio fino al cervello, dove l'informazione viene tradotta in immagini), viene danneggiato a causa di una pressione intraoculare alta per ristagno di liquidi.

Gli scienziati hanno cercato per molto tempo di identificare le cellule staminali del nervo ottico, poiché grazie a una scoperta del genere sarà adesso possibile sfruttarne la capacità di rigenerazione e riparazione.

Per il loro studio, gli esperti hanno esaminato una banda stretta di tessuto chiamata lamina del nervo ottico, e sono riusciti a isolare le cellule staminali. Grazie a questa scoperta sarà adesso possibile sviluppare dei trattamenti in grado di esercitare gli stessi effetti rigeneranti delle staminali sul nervo danneggiato. Così facendo sarà di conseguenza possibile trattare i pazienti con glaucoma (una delle prime cause di cecità nel mondo) e altre condizioni che al giorno d’oggi non sono curabili, e che possono compromettere la vista dei pazienti.

Sono disperatamente necessarie nuove opzioni terapeutiche per i milioni di pazienti la cui visione è gravemente influenzata dal glaucoma, e pensiamo che questa ricerca fornirà loro nuove speranze.

via | Tg24Sky.it
Foto di Tobias Dahlberg da Pixabay

  • shares
  • Mail