Coronavirus, 21 farmaci possono bloccarne la replicazione

Ventuno farmaci potrebbero bloccare la replicazione del coronavirus. Ecco cosa spiegano gli autori di un interessante studio internazionale.

Coronavirus

Un nuovo studio pubblicato sulla rivista Nature rivela che 21 farmaci potrebbero bloccare la replicazione del coronavirus SarsCov2. Di questi, quattro hanno dimostrato di funzionare in sinergia con il remdesivir. Per raggiungere questo risultato, gli autori hanno condotto dei test approfonditi, esaminando i farmaci anche sulle biopsie polmonari umane infettate dal virus.

Gli esperti spiegano che il Remdesivir, ovvero il trattamento attualmente impiegato contro la Covid-19, ha certamente dimostrato la sua efficacia nel ridurre i tempi di recupero per i pazienti in ospedale, tuttavia purtroppo non funziona in modo efficace per tutti i pazienti. Per questa ragione, la scienza deve fare ancora dei passi in avanti per riuscire a identificare dei trattamenti più efficaci e sicuri.

Grazie al loro studio, gli autori hanno individuato 100 molecole con attività antivirale confermata in laboratorio, di cui 21 si sono dimostrate efficaci nel bloccare la replicazione del Sars-Cov-2. Ancor più nello specifico, come abbiamo accennato, quattro di queste hanno dimostrato di funzionare in sinergia con il remdesivir.

Questo studio espande significativamente le possibili opzioni terapeutiche, soprattutto perché molte delle molecole hanno già dati di sicurezza clinica nell'uomo. Sulla base della nostra analisi, clofazimina, hanfangchin A, apilimod e ONO 5334 rappresentano le migliori opzioni a breve termine.

Al momento gli esperti stanno analizzando gli effetti dei 21 composti su modello animale e su organoidi polmonari che imitano il tessuto umano.

via | Il Messaggero
Foto di Bao_5 da Pixabay

  • shares
  • Mail