Covid-19, nuovo test sierologico

Covid-19, ecco come funziona il nuovo test sierologico per l'identificazione qualitativa anticorpi specifici IgM.

covid-19

Nuovo test sierologico per il Coronavirus. Sviluppato da DiaSorin, il test Liaison Sars-CoV-2 IgM, marcato CE e già disponibile negli Stati Uniti con notifica di validazione presentata alla Food and Drug Administration (Fda), a cui seguirà richiesta di autorizzazione per l'uso di emergenza, si basa sulla tecnologia di immunodiagnostica Clia, al fine di identificare qualitativamente la presenza di anticorpi specifici IgM sviluppati dal sistema immunitario per rispondere al virus SarsS-CoV-2.

Come funziona il nuovo test per l'infezione da Covid-19

Il nuovo test si basa sulla tecnologia di immunodiagnostica Clia per l'identificazione qualitativa degli anticorpi specifici IgM sviluppati dall'organismo in seguito all'infezione da Covid-19. I test vengono eseguiti su campioni di siero o plasma umano. Grazie al test, si può comprendere se una persona positiva al nuovo Coronavirus ha sviluppato gli anticorpi IgM e se l'infezione è avvenuta recentemente o meno recentemente.

Il test è stato ideato per

supportare l’identificazione di individui con una risposta immunitaria adattiva al Sars-CoV-2 e consentire l’analisi della risposta immunitaria dei pazienti affetti da Covid-19.

Carlo Rosa, Ceo del gruppo DiaSorin, spiega l'importanza di questa nuova tipologia di test:

Il test IgM fa parte di un portafoglio di test innovativi di diagnostica molecolare ed immunodiagnostica che intendiamo lanciare sul mercato entro la fine dell’anno, per consentire alla comunità medica di effettuare diagnosi che differenzino la presenza del COVID-19 dalle altre infezioni dell’apparato respiratorio.

Grazie a questo test che valuta l'analisi della presenza di anticorpi IgM sarà possibile gestire meglio pazienti ed emergenze mediche, monitorando con più attenzione e con più efficacia la popolazione. Il test sarà già disponibile in tutto il mondo sulle 5.000 piattaforme Liaison XI che sono già state precedentemente installate.

Il nuovo test LIAISON® SARS-CoV-2 IgM va ad aggiungersi ai precedenti proposti dall'azienda, che dall'inizio della pandemia si è impegnata a fronteggiare l'emergenza "attraverso i progetti di ricerca sviluppati nei centri di Saluggia (VC) e Gerenzano (VA)".

Foto di fernando zhiminaicela da Pixabay

Via | Ansa

  • shares
  • Mail