Cancro, la vitamina D aiuta a prevenire i tumori?

Un nuovo studio esplora il legame fra vitamina D e cancro.

vitamina D

Buoni livelli di vitamina D possono aiutare a prevenire il cancro e migliorare persino la prognosi di diversi tumori. Tali effetti sembrano essere più pronunciati nella prevenzione e nel trattamento del cancro del colon e dei tumori del sangue. A suggerirlo è un nuovo studio pubblicato sulla rivista Seminars in Cancer Biology, secondo cui l'elevata reattività alla vitamina D potrebbe essere collegata a un rischio di cancro ridotto.

Gli autori dell'Università della Finlandia orientale e dell'Università autonoma di Madrid spiegano che la reattività alla vitamina D varia da individuo a individuo, influenzando quindi il fabbisogno di integrazione di vitamina D. Sebbene sia nota soprattutto per il ruolo che gioca nel proteggere la salute delle ossa, questa particolare vitamina regola in realtà anche le funzioni del sistema immunitario.

A quanto sembra la vitamina D avrebbe degli effetti particolarmente benefici di fronte a tumori come quello del colon-retto e i tumori del sangue (come leucemie e linfomi). Anche in presenza di altri tipi di tumore (come il carcinoma mammario e prostatico), un basso livello di vitamina D potrebbe essere associato a una maggiore incidenza di cancro e a una prognosi peggiore.

Detto ciò, gli autori sottolineano che l'integrazione di vitamina D non è risultata tuttavia associata in modo coerente a una riduzione del rischio di mortalità per cancro, per cui l’impatto potrebbe essere collegato alla risposta o alla sensibilità individuale alla supplementazione di tale vitamina.

Gli esperti sperano adesso di poter valutare l'impatto della vitamina D su dei partecipanti suddivisi in base alla loro reattività individuale.

via | ScienceDaily
Foto di Photo Mix da Pixabay

  • shares
  • Mail