Omocisteina alta, i sintomi

Ecco quali sono i sintomi dell’omocisteina alta e quali sono i possibili rischi da non sottovalutare.

prelievo sangue

L’omocisteina è un aminoacido solforato che si trova normalmente in piccolissime quantità nelle cellule dell'organismo. I valori normali dell’omocisteina sono compresi tra 5-12 micro-moli per litro. Si parla di iperomocisteinemia quando tali valori nel sangue sono superiori rispetto alla norma. Generalmente l’esame per valutare i valori dell’omocisteina (omocisteinemia) viene eseguito con lo scopo di diagnosticare un’eventuale carenza di acido folico o di vitamina B12.

L'esame viene anche consigliato per eseguire una valutazione del rischio cardiovascolare.

Alti livelli di omocisteina nel sangue possono essere collegati a un maggior rischio di soffrire di malattie cardiache e vascolari (come ad esempio aterosclerosi, infarto del miocardio, embolia, ictus cerebrale e trombosi). Ma quali saranno i sintomi di questa condizione?


Omocisteina alta: i sintomi da non ignorare


In presenza di valori elevati dell’omocisteina, potreste avvertire sintomi generici come:


  • Diarrea

  • Vertigini e debolezza

  • Perdita dell'appetito

  • Pallore e fiato corto

  • Battito del cuore accelerato

  • Dolore alla bocca ed alla lingua

  • Formicolio, intorpidimento e/o bruciore agli arti.


Come abbiamo visto, valori eccessivamente elevati dell’omocisteina possono essere collegati a un maggior rischio di sviluppare alcune condizioni, come malattie cardiache e vascolari. Questa condizione è inoltre collegata a un maggior rischio di altre conseguenze, come una maggiore fragilità ossea e il rischio di soffrire di malattie neurodegenerative.

via | MyPersonalTrainer, Issalute
Foto di Antonio Corigliano da Pixabay

  • shares
  • Mail