Influenza suina, le cose da sapere

Cosa è l’influenza suina e quali sono le cose da sapere in merito a questa malattia.

Medico Influenza suina

L’influenza suina (swine influenza o swine flu) è una malattia causata dal virus dell'influenza AH1N1. Si tratta di una patologia nota da moltissimi anni, sin dai primi del ‘900, quando provocò una grave pandemia.

L'influenza suina è una malattia tipica dei maiali, provocata dai virus influenzali del tipo A. Tali virus possono circolare tra questi animali, e talvolta possono anche causare delle infezioni nell’uomo.

A correre maggiori rischi sono generalmente coloro che sono a stretto contatto con questi animali (allevatori o anche veterinari), ma la malattia può essere trasmessa fra le persone in modo diretto (quindi attraverso goccioline di saliva emesse con tosse e starnuti), o in modo indiretto (ovvero attraverso il contatto con oggetti e superfici contaminate).

Chi è affetto da questo tipo di influenza è contagioso già durante il periodo di incubazione, ovvero prima che i sintomi facciano la loro comparsa.

I sintomi dell’influenza suina


Come nel caso della "classica" influenza stagionale, l’influenza suina può causare sintomi come:


  • Febbre

  • Sonnolenza

  • Mancanza di appetito

  • Tosse e raffreddore

  • Mal di gola

  • Mal di testa

  • Nausea

  • Vomito

  • Diarrea


I sintomi si manifesteranno da uno a tre giorni dopo l’esposizione al virus. Nelle persone che hanno già un sistema immunitario compromesso o che soffrono di altre patologie, questa malattia può causare un peggioramento delle patologie croniche già esistenti. L’influenza suina potrebbe causare anche delle gravi conseguenze (come polmonite ed insufficienza respiratoria), che a loro volta possono mettere a rischio la vita del paziente.

via | MayoClinic
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail