Coronavirus, emergenza globale: cosa significa

Per l'epidemia di Coronavirus che arriva dalla Cina l'OMS dichiara l'emergenza globale: cosa significa?

Coronavirus, emergenza globale

Coronavirus, per l'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità, è emergenza globale. L'annuncio è stato fatto dal direttore generale Tedros Adhanom, in seguito all'aumento del numero di morti per il Coronavirus, oltre 200 e in costante crescita. Ma cosa significa dichiarare l'emergenza globale?

L'emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale o Pheic è stata dichiarata giovedì 2 gennaio 2020 dall'OMS per il Coronavirus2019-nCoV. Dal 2005 è la sesta volta che l'Organizzazione Mondiale della Sanità ricorre a questa misura, da quando è stato cioè adottato un nuovo regolamento dopo la Sars:

L'emergenza globale si dichiara in base alla gravità dell'epidemia, quando esce fuori dai confini di un paese e per intervenire insieme a livello internazionale, per contrastarne la diffusione e trovare cure e vaccini per il contenimento. Viene dichiarata in caso di

evento straordinario che minaccia di rappresentare un rischio per la salute pubblica degli altri Stati attraverso la diffusione internazionale del contagio e che richiede potenzialmente una risposta coordinata a livello internazionale.

Nel caso del nuovo Coronavirus che desta preoccupazione in tutto il mondo, l'emergenza globale è stata dichiarata per l'aumento del numero di morti e per i casi registrati fuori dal paese.

All'Oms ora spetta il compito di dare raccomandazioni che ogni singolo paese dovrebbe tenere in considerazione per contenere la diffusione e i contagi e per prevenire la patologia. Le raccomandazioni scadono ogni tre mesi: il Comitato prima dello scadere del termine previsto deve valutare nuovamente la situazione e rinnovare o meno l'emergenza.

Via | Il Sole 24 Ore

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail