Sindrome di Brugada: centri specializzati in Italia

Ci sono centri specializzati in Italia per quanto riguarda la Sindrome di Brugada?

Sindrome di Brugada, elettrocardiogramma

La Sindrome di Brugada è una malattia ereditaria (trasmissione autosomica dominante) che provoca un aumentato rischio di morte improvvisa per arresto cardiaco. Tipicamente la malattia non è associata ad alterazioni strutturali del miocardio, tende a colpire di più gli uomini e si manifesta soprattutto di notte, provocando morte improvvisa notturna. Molti pazienti sono asintomatici, ma in altri si può avere sincope o morte improvvisa per tachicardia ventricolare e fibrillazione ventricolare. Febbre e alcuni farmaci possono scatenare le crisi.

Non è una malattia di facile diagnosi in quanto le crisi di tachicardia non sono sempre presenti. Per questo motivo non è neanche semplice trovare dei centri che curino nello specifico questa patologia. La prima cosa da fare è chiedere al proprio medico o al proprio cardiologo se sia in contatto con uno di questi centri. Qui di seguito, poi, vi riportiamo alcuni ospedali e centri che trattano in maniera particolare questa patologia.

Sindrome di Brugada: centri medici in Italia

Questi sono alcuni centri in Italia a cui provare a rivolgersi se si soffre di Sindrome di Brugada (telefonate sempre prima per essere sicuri che le equipe e i cardiologi che si interessano in maniera particolare di questa malattia siano ancora effettivamente attivi in queste strutture):

  • Istituto Auxologico Italiano: sedi in Piemonte e Lombardia (fare riferimento al Centro Aritmie Genetiche)
  • Clinica Mediterranea a Napoli: qui era stata studiata una tecnica chirurgica per questa malattia
  • Fondazione Policlinico universitario A. Gemelli Irccs di Roma: qui era stato realizzato uno studio relativo alla Sindrome di Brugada, pubblicata poi anche sulla rivista Journal of the American College of Cardiology
  • Policlinico San Donato: qui non solo erano state realizzate nuove sale di Elettrofisiologia, ma era stata messa punto una tecnica di impianto di defibrillatore che si era rivelata essere utile per i pazienti affetti da Sindrome di Brugada
  • Ospedale Mauriziano di Torino: nel nosocomio era stato fatto il primo intervento di ablazione in Italia tramite sistema robotico Stereotaxis
  • GVM Care & Research: ha diverse sedi anche in Italia specializzate nella cura dei disturbi del ritmo cardiaco

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail