La temperatura corporea non è 37: più bassa di mezzo grado

La temperatura corporea non è più 37: il corpo umano si è raffreddato di mezzo grado almeno.

temperatura corporea

La temperatura corporea non è più di 37 gradi. Per decenni è stato così, ma oggi la temperatura del corpo umano è scesa. Ci siamo raffreddati. Tanto che oggi si è abbassata di almeno mezzo grado. Se nel 19esimo secolo la temperatura considerata normale per il corpo umano era di 37 gradi, oggi non è più così, come sottolineato da un recente studio scientifico.

I ricercatori della Stanford University hanno condotto una ricerca, pubblicata poi sulla rivista eLife, che svela come il corpo umano nel corso degli ultimi decenni si è raffreddato. La temperatura di 37 gradi era stata fissata nel 1851 dal medico tedesco Carl Reinhold August Wunderlich. Tramite una serie di misurazioni, condotte soprattutto su alcuni soldati, si era arrivati a quella temperatura, considerata fino a oggi quella "normale" per il corpo di ognuno di noi.

Alcuni ricercatori americani, però, hanno deciso di capire se fosse ancora valida quella teoria. E così hanno analizzato tre set di dati sulla temperatura del corpo umano: la prima con le temperature corporee di veterani dell'esercito misurate tra il 1862 e il 1930 (attingendo all'archivio dell'Union Army Veterans of the Civil War), la seconda con dati relativi agli anni Settanta (con l'aiuto del National Health and Nutrition Examination Survey I) e la terza con dati prelevati tra il 2007 e il 2017 (consultando lo Stanford Translational Research Integrated Database Environment). In tutto i ricercatori avevano a disposizione 700mila misure.

Secondo quanto emerso dai dati (tenendo anche conto della strumentazione migliore di cui siamo dotati oggi), gli uomini del 2000 hanno una temperatura corporea più bassa di 0,59 gradi rispetto a chi è nato nel 1800. Le donne del 2000, invece, hanno perso meno "calore", con un abbassamento della temperatura del corpo di 0.32 gradi.

Foto Pixabay

Via | Ansa

  • shares
  • Mail