Sindrome di Asperger, i test consigliati per i bambini

Quali sono gli esami e i test consiglia per valutare la Sindrome di Asperger nei bambini?

Medico e bambino

La Sindrome di Asperger tecnicamente può essere diagnosticata già a partire dai 2 anni e mezzo di vita anche se, di solito, non viene riconosciuta prima dei 6-8 anni. Soprattutto nei casi lievi e senza ritardi nel linguaggio o nell'apprendimento, i genitori e gli insegnanti non si accorgono del problema fino a quando non notano che il bambino fatica a fare amicizia o a interagire con i coetanei. Il problema di diagnosticare una Sindrome di Asperger nei bambini è che sì, esistono strumenti diagnostici e test consigliati, ma tali strumenti sono sensibili per l'autismo infantile, ma spesso non riescono a evidenziare le forme lievi. Il tutto è complicato dal fatto che non esiste un sintomo specifico e tipico dell'Asperger: la maggior parte dei test diagnostici si concentrano su sintomi e problemi multipli relativi alla sfera sociale, comuncativa e dell'immaginazione.

Per la diagnosi di Sindrome di Asperger esistono cinque scale di valutazione:

  1. Asperger Syndrome Diagnostic Scale o ASDS
  2. Autism Spectrum Screening Questionnaire o ASSQ
  3. Childhood Asperger Syndrome Test o CAST
  4. Gilliam Asperger´s Disorder Scale o GADS
  5. Krug Asperger´s Disorder Index o KADI

Sindrome di Asperger nei bambini: Asperger Syndrome Diagnostic Scale o ASDS

L'Asperger Syndrome Diagnostic Scale o ASDS viene usata solitamente per i bambini e adolescenti di età compresa fra i 5 e i 18 anni. Si tratta di una scala con 50 item dove bisogna indicare la presenza o assenza di determinati comportamenti tipici dell'Asperger. A sua volta il test è suddiviso in cinque sottoscale:

  • linguaggio
  • sociale
  • comportamenti disadattivi
  • cognitivo
  • sensomotorio

Solitamente il test viene eseguito da genitori o insegnanti, persone che sono state a contatto almeno per due settimane con i bambini.

Sindrome di Asperger nei bambini: Autism Spectrum Screening Questionnaire o ASSQ

L'Autism Spectrum Screening Questionnaire o ASSQ si utilizza per la diagnosi in pazienti di età compresa fra i 6 e 17 anni. Qui abbiamo 27 descrizioni del comportamento con scala a 3 punti. Le sottoscale valutano:

  • interazione sociale
  • comunicazione
  • comportamento limitato e ripetitivo
  • goffaggine motoria
  • sintomi assocati (anche tic vocali e motori)

Solitamente questo test viene eseguito come screening per capire quali bambini richiedono una valutazione più approfondita.

Sindrome di Asperger nei bambini: Childhood Asperger Syndrome Test o CAST

Il Childhood Asperger Syndrome Test o CAST si utilizza per pazienti di età fra i 4 e gli 11 anni. E' un test studiato per i bambini in età scolare. E' formato d 37 item e il risultato serve per indicare quali bambini abbiamo bisogno di ulteriori valutazioni.

Sindrome di Asperger nei bambini: Gilliam Asperger´s Disorder Scale o GADS

I criteri della Gilliam Asperger´s Disorder Scale o GADS sono fra i più usati per diagnosticare la Sindrome di Asperger. La si utilizza solitamente in un range più ampio, per pazienti da 3 a 22 anni. E' formata da 32 item divisi in quattro sottoscale:

  • interazione sociale
  • modelli di comportamenti ristretti
  • modelli cognitivi
  • competenze pragmatiche

Inoltre è presente anche un modulo dove il genitore deve riportare ritardi nello sviluppo linguistico e cognitivo, curiosità per l'ambiente e comportamento adattivo. Anche qui i valutatori sono genitori, insegnanti, medici o psicologi che abbiano passato almeno due settimane con il bambino.

Sindrome di Asperger nei bambini: Krug Asperger´s Disorder Index o KADI

Il Krug Asperger´s Disorder Index o KADI si usa per pazienti di età compresa fra i 6 e 21 anni. E' formato da 32 item dove bisogna indicare l'assenza o presenza di certi comportamenti. Questo test si compone di un primo sottogruppo che serve per distinguere la norma dallo Spettro Autistico e poi un secondo sottogruppo che serve per differenziare l'autismo dalla Sindrome di Asperger. Inoltre, a differenza dei precedenti, ha due protocolli: uno per i bambini della scuola primaria e uno per i bambini della scuola secondaria.

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail