Problemi alla vista negli anziani: i rischi da non sottovalutare

Gli anziani che hanno problemi alla vista corrono maggiori rischi di cadere, anche se prestano più attenzione quando camminano. Ecco cosa rivela un nuovo studio.

Problemi alla vista negli anziani

Le persone anziane e con problemi di vista sono più caute quando devono superare degli ostacoli mentre camminano, ma nonostante ciò, per loro è comunque maggiore il rischio di cadere. A suggerirlo è un nuovo studio pubblicato sulle pagine della rivista Scientific Reports, i cui autori hanno chiesto ai partecipanti di utilizzare un simulatore che provocava un offuscamento della vista.

I volontari avrebbero dovuto superare un ostacolo alto 10 cm sul pavimento, mentre gli esperti registravano i loro movimenti e la direzione del loro sguardo.

Ebbene, i risultati hanno mostrato che le persone con disabilità visiva tendono ad alzare il piede il 43% più in alto sull'ostacolo rispetto al gruppo di controllo, e ciò è accaduto anche quando queste persone camminavano più velocemente.

L’andatura svelta ha anzi influito ulteriormente e negativamente sulla loro stabilità. Il gruppo con la vista offuscata ha anche manifestato un'ansia maggiore del 32% in più rispetto ai membri del gruppo di controllo. Chi aveva problemi alla vista ha infine guardato in basso più frequentemente e più a lungo quando si avvicinano all'ostacolo.

Camminare quando non si vede bene richiede uno sforzo mentale significativamente maggiore, e questa ricerca mostra che anche quando si esegue un compito semplice come scavalcare un ostacolo, le persone con problemi di vista hanno una notevole paura di cadere, in particolare quando potrebbero avere fretta. Circa la metà di tutte le disabilità visive è prevenibile, è fondamentale che le persone facciano tutto il possibile per identificare e correggere le loro disabilità visive quando possono, poiché ciò comporterebbe sicuramente meno cadute.

via | MedicalXpress
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail