L’obesità nei bambini influenza anche il loro cervello

L’obesità e il sovrappeso influenzano il cervello dei bambini. Ecco cosa rivela un nuovo studio.

bambini cervello

Obesità e sovrappeso influenzano il cervello dei bambini. La conferma arriva da un nuovo studio pubblicato sulle pagine della rivista JAMA Pediatrics, secondo cui esiste una correlazione tra obesità nei bambini e riduzione della funzione esecutiva, e tale collegamento sembra essere dovuto a dei cambiamenti che interessano la struttura del cervello.

I nostri risultati mostrano una connessione importante: i bambini con un BMI più elevato tendono ad avere una corteccia cerebrale più sottile, specialmente nell'area prefrontale

hanno infatti spiegato gli autori dello studio condotto su un campione di 3.190 bambini di 9 e 10 anni. La nuova ricerca ha confermato quanto emerso da studi precedenti, ovvero che i soggetti con un indice di massa corporea più elevato tendono ad avere una memoria di lavoro inferiore, e ciò potrebbe essere collegato all’assottigliamento della corteccia cerebrale.

È significativo perché sappiamo che la funzione esecutiva, così come la memoria e la capacità di pianificare, sono controllate da quella parte del cervello. Potrebbe essere che una corteccia prefrontale più sottile influenzi il processo decisionale in alcuni bambini, che di conseguenza faranno scelte alimentari malsane che potrebbero portare all'obesità.

Tuttavia, è possibile che la relazione causale funzioni nella direzione opposta.

Sappiamo da studi condotti sui topi e sugli adulti che l'obesità può indurre effetti infiammatori di basso grado, che in realtà alterano la struttura cellulare e possono portare a malattie cardiovascolari. Con un'esposizione prolungata all'obesità, è possibile che i bambini abbiano un'infiammazione cronica e che questa possa avere effetti a lungo termine sul loro cervello.

via | ScienceDaily
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail