Crisi epilettiche, le cause da conoscere

Crisi epilettiche, cause: quali sono i motivi che portano le persone a soffrirne? Ecco cosa dobbiamo sapere.

Crisi epilettiche cause

Crisi epilettiche, cause da conoscere: lo sapete che a soffrirne è l'1% della popolazione e che le forme possono essere differenti? L'epilessia, caratterizzata da crisi epilettiche ripetute con conseguenze sulla salute fisica e mentale non indifferenti, può manifestarsi per diverse ragioni e in modalità diverse. Innanzitutto è bene dire che le crisi possono variare in base all'età e alla zona del cervello da cui hanno origine.

Il 60% delle crisi epilettiche ha un esordio in età pediatrica, anche se l'epilessia può comparire a ogni età. A seconda della zona del cervello in cui hanno origine possono manifestarsi in maniera differente, per questo le crisi non sono uguali per tutti i pazienti. Così come non lo sono in base all'età del paziente che ne è colpito.

Ma quali possono essere le cause? Le crisi epilettiche possono essere provocate da lesioni cerebrali congenite, che possono essere delle malformazioni o delle patologie prenatali, o da lesioni cerebrali acquisite, in seguito a traumi cranici. Per un terzo dei casi invece la causa scatenante è da riscontrarsi in una predisposizione genetica. Le crisi epilettiche si manifestano anche senza lesioni cerebrali chiare.

Diagnosi delle crisi epilettiche

Per avere una corretta diagnosi delle crisi epilettiche bisogna eseguire un elettroencefalogramma, un esame che registra l'attività elettrica cerebrale. L'esame permette di evidenziare delle anomalie nell'attività elettrica del cervello e diagnosticare il tipo di crisi di cui soffre ogni persona.

Si possono eseguire anche esami radiologici come la TAC e la Risonanza Magnetica, per scoprire la causa dell'epilessia e trovare la sede e l'origine della lesione cerebrale che è la causa scatenante delle crisi epilettiche.

Infine, grazie agli studi genetici si possono individuare le mutazioni genetiche che possono causare diverse forme di epilessia.

Foto Pixabay

Via | Ospedale Bambino Gesù

  • shares
  • Mail