Cos'è il tumore da parto?

Cosa si intende per Tumore da parto e quando si verifica. Ecco alcune indicazioni e informazioni da conoscere.

neonato

Il momento della nascita è senza dubbio molto stressante sia per la mamma che per il bambino che sta per venire al mondo. Durante questo speciale e particolare momento il neonato potrebbe riportare un trauma. Si tratta di un fenomeno che interessa dai due ai sette neonati su 1000, e che può essere provocato dalle dimensioni del bambino (si verifica più frequentemente nel caso di neonati macrosomi), da una sproporzione cefalo-pelvica o anche dalla posizione assunta nell’utero durante il travaglio e durante il parto.

Anche i bambini nati prima della 37° settimana rischiano di andare incontro a traumi da parto, e lo stesso vale per coloro che affrontano un travaglio prolungato.

Fra i possibili traumi da parto più comuni vi è, in particolar modo, il cosiddetto “tumore da parto”. Scopriamo di cosa si tratta e quali sono i sintomi e i rischi.


Cos’è il tumore da parto?


Con il termine “tumore da parto” si indica una tumefazione che interessa i tessuti molli del capo del bambino.

Il tumore da parto si verifica nell’1-2% dei neonati, e tale tumefazione si può formare durante il passaggio del neonato nel canale del parto ed è più frequente nei bambini che sono nati con ventosa ostetrica, vale a dire un dispositivo che viene posto sulla testa del bambino in modo da favorirne una trazione e aiutarlo a passare dal canale vaginale.

Questa tumefazione dovrebbe sparire nel giro di qualche giorno, ma in alcuni casi potrebbe anche provocare dei danni importanti alla salute del bambino, come delle lesioni cerebrali permanenti.

via | NeonatologiaRoma, Dannidaparto.legal
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail