Potassio alto, i sintomi

Potassio alto, i sintomi da riconoscere subito: ecco quali sono i segnali del nostro corpo.

Potassio alto, i sintomi

Potassio alto, i sintomi più comuni quali sono? Abbiamo visto i segnali che il nostro corpo ci invia in caso di carenza di potassio o ipokaliemia, che può provocare stanchezza, debolezza, crampi, nausea, sonnolenza, palpitazioni. Ma quando i livelli di potassio nel sangue sono alti, come reagisce il nostro corpo? E quali sono le conseguenze per l'organismo?

Cos'è il potassio


Il potassio è un minerale fondamentale per il corretto funzionamento del nostro organismo. Il suo ruolo è quello di mantenere l'equilibrio idro-salino ed è coinvolto anche in funzioni legate ai muscoli e al cuore. Il livello del potassio nel sangue aumenta quando gli organi deputati a filtrare ed eliminare l'eccesso di potassio non funzionano, quando i reni non svolgono il loro lavoro. In questo caso si parla di iperkaliemia. Il potassio aumenta anche tramite un'alimentazione non equilibrata e per l'assunzione di particolari farmaci.

Valori del potassio nel sangue


I valori del potassio nel sangue, che vengono rilevati tramite normali analisi del sangue, sono considerati normali quando sono compresi tra 3,5 e 5,0 mEq/l. Se i valori sono superiori, si parla di:


  • Iperkaliemia lieve: valori tra 5,0 e 5,9 mEq/l

  • Iperkaliemia moderata: valori tra 6,0-6,4 mEq/l

  • Iperkaliemia severa: valori superiori a 6,5 mEq/l


I sintomi del potassio alto


I sintomi più comuni del potassio alto possono essere:


  • stanchezza

  • difficoltà a respirare

  • debolezza

  • parestesie

  • crampi muscolari

  • gambe pesanti

  • dolori addominali

  • nausea

  • diarrea

  • vomito

  • aritmia

  • battito rallentato

  • fibrillazione ventricolare

  • arresto cardiaco nei casi più gravi


Conseguenze del potassio alto


Quali sono le conseguenze del potassio alto? Se i livelli nel sangue sono troppo elevati si possono verificare condizioni anche molto gravi: può essere messo a rischio il cuore, il sistema nervoso e l'apparato muscolo-scheletrico.

Foto Pixabay

  • shares
  • Mail