Listeria, i primi sintomi da riconoscere

Listeria, sintomi da riconoscere subito: ecco i primi segnali che non possiamo assolutamente sottovalutare.

listeria sintomi

Listeria, sintomi: quali sono i primi segnali che dovremmo riconoscere? La listeriosi è un'infezione che si contrae di solito per alimenti che sono stati contaminati dal batterio listeria monocytogenes. Il batterio è molto diffuso nell'ambiente e si trova anche nelle feci degli animali e degli esseri umani, anche se non manifestano alcun sintomo. Si può trovare anche negli ambienti dove si conserva e prepara il cibo.

Gli alimenti più a rischio sono quelli crudi, come i formaggi o il latte crudo, ma anche i vegetali, o gli alimenti sottoposti a pastorizzazione, cottura o affumicatura contaminati durante l'affettamento o il confezionamento.

Sintomi della Listeria


Non sempre le persone che soffrono di listeriosi si accorgono della malattia, perché presentandosi in forma lieve, i disturbi e i sintomi non si notano. Sono molto simili a quelli dell'influenza e di solito si guarisce in pochissimi giorni, senza alcuna necessità di ricorrere a cure o trattamenti per passare l'infezione provocata dal batterio listeria monocytogenes.

I sintomi di solito sono più evidenti nelle persone che soffrono di malattie che indeboliscono il sistema immunitario, come ad esempio l'HIV, o che sono sottoposte a trattamenti come la chemioterapia o la terapia cortisonica. I sintomi sono più gravi e più evidenti anche negli anziani, ad esempio. Tra i segnali che non si devono mai sottovalutare notiamo:


  • febbre

  • meningite

  • meningoencefalite

  • setticemia

  • infezioni localizzate


Attenzione nelle donne in gravidanza, nelle quali la listeriosi presenta sintomi molto lievi, ma l'infezione si può trasmettere al feto con conseguenze anche fatali per il piccolo: si parla di aborto, morte fetale, ma anche parto prematuro e, dopo il primo mese dalla nascita, meningite, meningoencefalite, setticemia.

Prevenire e curare la listeriosi

Per prevenire la listeriosi bisogna sempre lavarsi bene le mani dopo essere andati in bagno, prima e dopo la preparazione degli alimenti, lavare sempre bene frutta e verdura, lavare cucina e utensili, non tenere gli alimenti crudi vicino ai cibi pronti, cuocere bene gli alimenti che si mangiano, non mangiare cibo dopo la data di scadenza che riporta la dicitura "Da consumarsi entro".

Per curare la listeriosi è necessaria una terapia antibiotica.

Foto Pixabay

  • shares
  • Mail