Farmaci con ibuprofene, a cosa servono

L'ibuprofene è un farmaco che viene impiegato nel trattamento di svariate condizioni di salute. Ecco quali sono le più comuni.

ibuprofene

L'ibuprofene è un farmaco antinfiammatorio non steroideo (Fans) che inibisce la produzione delle prostaglandine, ovvero delle molecole coinvolte nei processi infiammatori, e che viene impiegato per il trattamento di svariate condizioni di salute. I FANS sono infatti tra i farmaci maggiormente utilizzati per il trattamento del dolore provocato da qualsiasi causa. Si tratta di un antinfiammatorio che è disponibile sia sotto forma di compresse che in granulato effervescente, ma anche in forma di soluzione iniettabile e in supposte.

Questo farmaco ha una valida azione antipiretica e viene anche utilizzato per alleviare il mal di testa, per combattere le nevralgie, i dolori mestruali e quelli muscoloscheletrici, per ridurre il dolore associato a dei traumi e persino per il trattamento dei dolori post-partum e di quelli post-operatori.

Può inoltre essere prescritto in caso di condizioni patologiche come artrosi, artrite reumatoide, spondilite anchilosante, periartrite, reumatismi extrarticolari, lombalgia, sciatalgia, miosite, radicolo-nevriti, in caso di fibrosite, tenosinovite e per il trattamento del morbo di Still, ovvero una malattia infiammatoria.

Ibuprofene: come assumerlo?


L'ibuprofene deve essere assunto sempre a stomaco pieno, seguendo le istruzioni che troverete nel bugiardino, e sempre evitando di superare la dose massima giornaliera, ovvero 1200 mg.

Questo farmaco non dovrebbe inoltre essere assunto da coloro che soffrono di insufficienza renale, di malattie epatiche e di patologie dell'apparato gastrointestinale, da coloro che soffrono di malattie respiratorie, asma allergica e dalle donne che sono in stato di gravidanza.

via | Humanitas
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail