Gli spray contro l’asma aumentano l’effetto serra?

Gli spray per l'asma potrebbero aumentare l'effetto serra. La conferma arriva da questo nuovo studio.

Spray per asma

Gli spray per l'asma potrebbero aumentare l'effetto serra. A renderlo noto è un nuovo studio condotto dai membri dell'Università di Cambridge e pubblicato sulle pagine della rivista BMJ Open, secondo cui gli spray che vengono comunemente usati da coloro che soffrono di asma rilasciano gas idrofluoroalcano, utile per permettere l'emissione del medicinale dall'inalatore.

Questo gas tuttavia sembrerebbe avere un impatto ecologico e ambientale, tanto da rappresentare il 4% delle emissioni di gas serra prodotte nel Regno Unito a livello sanitario. Gli autori dello studio spiegano che per ridurre il problema sarebbe sufficiente optare per delle versioni più ecologiche, come quelle a base di polvere a secco, che potrebbero effettivamente ridurre l'impatto ecologico delle cure per l'asma.

Gli esperti invitano i pazienti a consultare i propri medici, al fine di scoprire se sia possibile passare da un inalatore spray a uno più green. A quanto sembra, la sostituzione anche di uno su 10 di questi inalatori potrebbe infatti contribuire a una riduzione delle emissioni di biossido di carbonio equivalente a 58 kilotonnellate.

I gas all'interno di questi contenitori sono gas serra così potenti che possono contribuire in modo significativo all'impronta di carbonio di un individuo e se si utilizzano uno o due di questi inalatori ogni mese, allora si possono aggiungere fino a centinaia di chili di anidride carbonica nel corso di un anno, che è simile ad altre azioni che le persone desiderano intraprendere per ridurre la propria impronta di carbonio, come diventare vegetariani.

via | Agi
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail