Acido urico alto, sintomi

Acido urico alto nel sangue: le possibili cause e i sintomi da non sottovalutare.

Acido urico alto analisi

L’acido urico alto nel sangue è una condizione nota con il nome di iperuricemia, che si verifica appunto quando i valori di acido urico sono superiori rispetto alla norma. Ad essere colpiti da questa condizione sono soprattutto gli uomini fra i 30 e i 50 anni di età. Per l’esattezza si parla di iperuricemia quando si registra un aumento dei valori di acido urico nel sangue superiori a:


  • 7 mg/dl nell’uomo;

  • 6,5 mg/dl nella donna


Se i valori superano i 9 mg/dl sarà fondamentale intervenire con dei trattamenti farmacologici.

Acido urico alto: le cause


Fra le cause principali dell’acido urico alto vi sono un’assunzione eccessiva di purine (sostanze azotate che vanno a formare il nostro DNA), una ridotta eliminazione attraverso i reni, patologie come alcune forme di tumore, trattamenti chemioterapici, psoriasi, malattie renali. Altre possibili cause sono un’alimentazione ricca di purine, che si verifica quando si assumono eccessive quantità di cibi come sardine, cozze, sgombro, fegato, acciughe, aringhe, estratto di carne e selvaggina. Anche l’abuso di alcol può portare a sviluppare questa condizione, e lo stesso vale per patologie come il diabete mellito.

Sintomi dell’acido urico alto nel sangue


L’iperuricemia potrebbe portare a sviluppare problemi di salute come gotta e calcoli renali. Fra i possibili sintomi di questa condizione si segnalano:


  • Dolori articolari

  • Prurito

  • Articolazioni gonfie ed arrossate

  • Coliche renali

  • Insufficienza renale

  • Ipertensione.


Questa condizione andrà trattata mediante la somministrazione di farmaci antinfiammatori, colchicina o con la sospensione dei farmaci che potrebbero causare questo particolare problema; il medico potrà inoltre consigliare l’assunzione di farmaci che possano ridurre la produzione di acido urico o quelli che ne favoriscono l’eliminazione, e consiglierà di ridurre l’utilizzo di cibi ricchi di purine, di alcool e di bene maggiori quantità di acqua.

via | Albanesi, Pagine Mediche
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail