Ribex Flu, a cosa serve e come usarlo

Il RibexFlu è un farmaco antinfiammatorio e antireumatico non steroideo. Ecco a cosa serve e quando dovrebbe essere assunto.

Ribex flu a cosa serve

Il RibexFlu è un farmaco che contiene il principio attivo Diclofenac Sodico. Quest'ultimo viene usato per il trattamento del dolore di varia natura e come antinfiammatorio. Se questo principio attivo è più mirato per il trattamento degli stati dolorosi che riguardano articolazioni, muscoli, tendini e legamenti, in RibexFlu si aggiunge il trattamento degli stati febbrili, e il trattamento dello stato doloroso scaturito da varie origini, come il mal di denti, il mal di testa e il dolore provocato dal ciclo mestruale.

RibexFlu: quando e come usarlo


Il RibexFlu deve essere somministrato seguendo le dosi consigliate da lmedico o che potrete trovare sul bugiardino, e le compresse dovranno essere deglutite intere, senza dividerle o frantumarle, preferibilmente dopo i pasti. Negli adulti la posologia è di una compressa 1-2 volte al giorno, con la possibilità di arrivare a un dosaggio di 2 compresse in somministrazione singola. Negli anziani è importante cercare di non superare mai i dosaggi minimi, in quanto queste persone sono più propense a manifestare effetti indesiderati.

L’assunzione del farmaco è controindicata nei bambini e negli adolescenti di età inferiore ai 14 anni, oltre che nelle donne in dolce attesa e durante l’allattamento. La durata del trattamento non deve superare i 3 giorni (per la cura di stati febbrili), e i 5 giorni se usato come antidolorifico. Nel caso si necessiti di diversa somministrazione e diversa durata del trattamento, sarà fondamentale consultare il proprio medico.

Vi invitiamo inoltre a chiedere consiglio a uno specialista prima dell’assunzione del farmaco, in modo da valutare le controindicazioni e le possibili interazioni con altre medicine.

Ci teniamo a rassicurare chiunque abbia assunto - o abbia intenzione di assumere - RibexFlu, smentendo la bufala che gira da qualche tempo, in merito alla presenza del prodotto nella lista pubblicata dall’AIFA con i lotti di farmaci ritirati contenenti Ranitidina. Per una visione completa vi segnaliamo la lista completa qui.

via | Medicinelab

Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail