Colon infiammato, sintomi

Il colon irritato o infiammato è la condizione base di quella che è stata indentificata come sindrome dell'intestino irritabile.

Il colon infiammato è anche noto come sindrome dell'intestino irritabile ed è una condizione molto comune (ne soffre circa il 10% della popolazione). Molti lo chiamano colite e si manifesta con dolore addominale, che trova sollievo dopo l’evacuazione.

A scatenare questo problema esistono tante cause: ci sono fattori psicologici, come lo stress, l’ansia o le forze emozioni, e fattori biologici, come alterazione della motilità del tratto digestivo, la sensibilità dei visceri o le alterazione della flora batterica. Ovviamente, anche le infezioni intestinali. Alla base possono esserci le intolleranze, le allergie alimentari e l'utilizzo cronico di farmaci (es anti-infiammatori, antibiotici). Molto spessi è associato anche a disordini motori del tratto digestivo, come la dispepsia funzionale e la malattia da reflusso gastroesofageo o la celiachia.

I sintomi del colon infiammato

Il dolore o fastidio addominale, che migliora dopo l'evacuazione, evacuazioni molto frequenti e spesso feci non formate si alternano a stitichezza, passaggio di muco, gonfiore o distensione addominale. Possono esserci crampi associati a nausea, mancanza di appetito, meteorismo e difficoltà di digestione. Nei casi più gravi può si può anche manifesta sangue nelle feci, febbre, anemia, dimagrimento inspiegabile e malassorbimento. n alcuni casi, possono verificarsi dolore cronico alla schiena, cefalea, fibromialgia e sindrome da fatica cronica. Questo disturbo si può manifestare tra i 20 e i 50 anni; le più colpite sono le donne.

  • shares
  • Mail