Farmaci di classe C, quali sono

I farmaci di classe C sono farmaci a carico del cittadino, venduti solo con prescrizione medica, di cui esistono gli equivalente.

farmaci inefficaci

I farmaci sono suddivisi per classi e questa classificazione serve per identificare se il costo del medicinale è a carico dello Stato o del cittadino. I farmaci di classe c sono tutti quel medicinali la cui spesa è totalmente carico del cittadino con obbligo di ricetta. In pratica raggruppa tutti quei farmaci che curano patologie di lieve entità o, comunque, non considerati essenziali o salvavita.

La classe di farmaci più importante è la A, che comprende i farmaci essenziali e per le malattie croniche il cui costo è a carico dello Stato. I medicinali che rientrano in questa fascia sono dunque gratuiti anche se, a seconda delle normative regionali, può essere previsto un ticket di compartecipazione.

Esiste poi la fascia H, che comprende quelli indispensabili per gli ospedali o somministrabili negli ambulatori specialisti. Infine, c’è la classe B (abolita nel 2000) che raggruppava i farmaci a carico dello Stato al 50 percento.

Per quanto riguarda i farmaci di classe C si ricorda che esistono gli equivalenti, che il farmacista deve sempre proporre al paziente. Sono prodotti equivalenti, perché contenenti lo stesso principio attivo e nella stessa misura, che permettono al cittadino una spesa inferiore. Se il paziente acconsente e il medico non lo ha escluso scrivendo "Non Sostituibile" sulla ricetta, il farmacista sostituirà il medicinale prescritto con uno più economico, in linea con quanto indicato nelle liste dell’Aifa.

Le liste sono in continuo aggiornamento (l’ultimo è di novembre 2009) e comprendono 3740 confezioni di Farmaci di fascia "C", soggetti a prescrizione. I farmaci sono in ordine alfabetico di principio attivo o di associazione di principi attivi.

  • shares
  • Mail