4 ottobre, un asteroide passa vicino alla Terra a una distanza "pericolosa"

Questa notte un asteroide sfiorerà la Terra. La Nasa non prevede alcun impatto, ma la distanza sarà davvero pericolosa.

Alla mezzanotte del 4 ottobre, l’asteroide SP3, grande quasi quanto Buckingham Palace – secondo i calcoli della Nasa – passerà vicino alla Terra. La distanza dovrebbe essere di circa 365.000 chilometri, per una velocità di 30mila chilometri all’ora a una distanza di circa 365.000 chilometri.

Per fortuna è escluso l’impatto col pianeta, anche perché il corpo celeste ha delle dimensioni simili a quelle della meteora di Chelyabinsk, che nel 2013 esplose sulla Russia ferendo circa 1.500 persone. Inoltre, se la previsione della Nasa dovesse essere sbagliata e l’asteroride colpisse la Terra, i danni causati dal corpo celeste sarebbero comunque ridotti e circoscritti all’area colpita.

L’ asteroide SP3 è soltanto uno dei tanti corpi celesti che passano vicino al nostro Pianeta. Secondo le stime dell’Agenzia spaziale europea (Esa) nei prossimi 100 anni la Terra rischierà di essere colpita da 878 asteroidi. Come proteggersi dal pericolo? Le agenzie spaziali e numerosi gruppi di ricerca stanno cercando di sviluppare tecnologie per deviare i corpi celesti nell’ambito del programma Aida (Asteroid Impact Deflection Assessment), che è stato presentato in occasione del convegno organizzato lo scorso settembre dall’Agenzia Spaziale Europea.

L’asteroide che più è stato vicino alla Terra è il 2006 Q89, che ha letteralmente sfiorato il Pianeta il 27 settembre con una distanza di sicurezza di quasi 7 milioni di chilometri.

  • shares
  • Mail