Farmaci per incontinenza urinaria, come si cura

Ecco quali sono i farmaci per l’incontinenza urinaria in base alle cause che si nascondono dietro a questo spiacevolissimo disturbo.

Cistite

L’incontinenza urinaria si manifesta con la perdita di urina, un problema non solo difficile da gestire ma anche imbarazzante. Questo problema si sviluppa quando lo sfintere non funziona a dovere. Quali sono le cause? In generale, ci può essere un’incontinenza da urgenza ed è dovuta a forme infiammatorie (cistiti), da infezione batterica o virale, oppure da malattie neurologiche che alterano o interrompono i collegamenti nervosi tra vescica e cervello.

In altri casi si parla di incontinenza da sforzo si manifesta quando lo sfintere diminuisce o perde la forza con cui chiude l’uretra. È sufficiente un colpo di tosse, uno starnuto o il sollevamento di un peso, per perdere un po’ di pipì.

Per l’incontinenza da urgenza si utilizzano dei farmaci che servono a curare la patologia alla base del problema. Può essere necessario un antibiotico, soprattutto se si sta affrontando una cistite. Negli altri casi sono consigliati gli anticolinergici, gli antimuscarinici e i beta stimolanti. Tutte queste categorie agiscono sui recettori che governano la contrazione della vescica. Sono prodotti che devono prescrivere i medici e hanno gravi effetti collaterali.

L’incontinenza da sforzo si deve curare con esercizi (per esempio quelli di Kegel) per rafforzare la muscolatura o con trattamenti chirurgici.

Via | Humanitas

  • shares
  • Mail