Quando moriamo il nostro corpo continua a vivere per quasi un anno

Il nostro corpo continua a vivere anche un anno dopo il decesso. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Morte

Quando moriamo, il nostro corpo continua a vivere quasi un anno dopo il decesso. A renderlo noto è la scienziata Alyson Wilson, autrice di una ricerca realizzata nella segreta ‘fattoria dei corpi’, un luogo situato in una località segreta, in cui si trovano 70 corpi di persone morte per cause naturali destinati alla scienza.

Questo luogo, noto con il nome di ‘Australian Facility for Taphonomic Experimental Research (AFTER)’, è localizzato in una zona boschiva segreta nella periferia di Sydney, ed è impiegato per condurre ricerche in merito al comportamento del corpo post mortem.

Proprio da una delle recenti ricerche sarebbe emerso che il nostro corpo continua a ‘vivere’ dopo la morte per circa un anno. Per giungere a questa conclusione, la dottoressa del Central Queensland University in Rockhampton (Australia) ha analizzato il comportamento dei cadaveri per un periodo di 17 mesi, fotografandoli per esaminarne ogni minimo movimento, ed ha scoperto che quando moriamo il nostro corpo in realtà continua a vivere, facendo anche degli spostamenti significativi. In un caso specifico le braccia di un cadavere si sono spostate, passando da conserte a distese lungo il corpo.

Ma a cosa sarà dovuto un fenomeno del genere? Gli autori dello studio ipotizzano che a causare tali cambiamenti possa essere proprio il processo di decomposizione a causa del quale il corpo si mummifica e i legamenti si seccano.

Secondo gli esperti queste informazioni potrebbero facilitare le indagini della polizia.

Questa ricerca è molto importante perchè può aiutare le forze dell'ordine a risolvere i crimini. […] È importante per le vittime e le loro famiglie, e in molti casi può dare alla vittima una voce per raccontare la sua storia.

via | MedicalNewsToday

Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail