Vaccini, Jean Claude Juncker: “E’ inaccettabile che si rifiutino”

Dichiarazioni al vetriolo quelle del presidente dalla Commissione europea sulla moda occidentale di rifiutare le vaccinazioni.

Si torna a parla di vaccinazioni, all’inizio della scuola, perché molti genitori hanno scelto di non somministrare vaccini (obbligatori) ai propri bambini. Questa volta è intervenuto anche il presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker, che ha aperto i lavori del vertice globale sulla vaccinazione, convocato a Bruxelles dall'Esecutivo Ue e dall'Organizzazione mondiale della Sanità.

“E' inaccettabile che mentre in alcune parti del mondo si muore per mancanza di vaccini, qui da noi ci sia chi rischia la vita propria e degli altri rifiutandoli".

Ha commentato il presidente. A questo importante appuntamento, hanno partecipato il direttore dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus, la Regina del Belgio Mathilde, rappresentanti di piattaforme online come Facebook e, in video, l'atleta paralimpica italiana Beatrice Vio, sempre molto attiva sull’argomento forte anche di una storia personale che non deve essere dimenticata.

“Il calo della copertura vaccinale nasce dallo scetticismo e dalla disinformazione, che stiamo combattendo, ma è anche dovuto all'aumento del costo dei nuovi vaccini, l'insufficienza e la frammentazione degli investimenti in ricerca e sviluppo di vaccini e il persistere in alcune parti del mondo di problemi di produzione e approvvigionamento".

  • shares
  • Mail