3 cose che succedono quando trattieni il respiro troppo a lungo

Da piccoli avete mai sfidato i vostri amici a trattenere il respiro per più tempo? Oggi scopriamo cosa succede al nostro corpo quando ci sforziamo a rimanere in apnea.

Riuscire a trattenere il respiro per diversi minuti è una capacità che non appartiene a tutti. Da bambini capitava spesso di giocare a chi, fra tutti gli amichetti, riusciva a trattenere il respiro più a lungo, ma in realtà questa forma di apnea volontaria, se portata all’estremo, potrebbe causare alcuni problemi alla salute.

Secondo gli esperti la maggior parte degli adulti in buona salute può riuscire a trattenere il respiro per uno o due minuti circa. Farlo per più tempo potrebbe però essere pericoloso, e dovrebbe essere evitato.

Siete curiosi di scoprire cosa accade al corpo quando tratteniamo il respiro per troppo tempo? Ecco alcuni effetti che non vi aspettavate.

Cosa succede quando tratteniamo il respiro troppo a lungo?



  1. I livelli di ossigeno diminuiscono, e ciò potrebbe implicare che il nostro cervello e gli organi non riceveranno l'ossigeno di cui hanno bisogno per funzionare correttamente. Quando il cervello va in ipossia si manifestano sintomi come confusione, alterazione del processo decisionale e perdita di coordinazione.

  2. Rischio di danni al cervello: quando i sub trattengono il respiro per lunghi periodi di tempo si registrano più alti livelli di un marker di danno cerebrale, livello che però torna alla normalità una volta che si è ripreso a respirare.

  3. La frequenza cardiaca rallenta: trattenere il respiro per circa una trentina di secondi può portare a un abbassamento della frequenza cardiaca.


via | Rd.com

  • shares
  • Mail