Essere ottimisti fa bene e allunga la vita

Essere ottimisti allunga davvero la vita. Lo conferma questo nuovo studio.

Essere ottimisti

Essere ottimisti allunga davvero la vita. A suggerirlo è un nuovo studio condotto dai membri della Boston University School of Medicine, i quali spiegano che le persone più ottimiste hanno maggiori probabilità di vivere più a lungo, oltre gli 85 anni di età.

Per giungere a questa conclusione, gli autori dello studio hanno esaminato un campione di 69.744 donne e di 1.429 uomini. Entrambi i gruppi hanno completato delle indagini volte a valutare il livello di ottimismo e le abitudini generali che riguardavano la salute (come dieta, fumo e assunzione di alcol).

Esaminando i dati raccolti gli esperti hanno scoperto che gli uomini e le donne più ottimisti hanno, in media, una durata della vita dell'11-15% più lunga e una probabilità del 50-70% maggiore di raggiungere gli 85 anni rispetto alle persone meno ottimiste.

Questo studio ha una forte rilevanza per la salute pubblica perché suggerisce che l'ottimismo è una di quelle risorse psicosociali che ha il potenziale di prolungare la durata della vita delle persone. È interessante notare che l'ottimismo può essere modificabile utilizzando tecniche o terapie relativamente semplici.

Detto ciò, gli autori spiegano che non è chiaro come l'ottimismo possa aiutare le persone ad avere una vita più lunga, ma secondo alcune ricerche a giocare un ruolo importante potrebbe essere il fatto che le persone più ottimiste potrebbero essere in grado di regolare le emozioni e il comportamento, oltre che di riprendersi dalle difficoltà in modo più efficace. Le persone più ottimiste tendono inoltre ad avere abitudini più sane (come fare attività fisica e non fumare), e ciò potrebbe allungare la loro vita.

 

via | ScienceDaily

Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail