Intossicazione alimentare: dopo quante ore compaiono i sintomi?

Ecco quando si manifestano i sintomi dell’intossicazione alimentare e quali sono i campanelli d’allarme da conoscere.

Intossicazione alimentare

L’intossicazione alimentare è un'infezione del tratto gastrointestinale che può essere provocata dall’assunzione di determinati cibi o bevande. In particolar modo, i cibi che possono causare una tossinfezione possono contenere batteri, parassiti, virus o agenti chimici pericolosi. Questa condizione può anche essere provocata dalle scarse norme igieniche impiegate nella preparazione e nella conservazione degli alimenti.

Ma entro quante ore dall'assunzione dell’alimento incriminato possono manifestarsi i sintomi dell’intossicazione alimentare? E di quali sintomi stiamo parlando esattamente? Ecco le risposte alle vostre domande.

Intossicazione alimentare: dopo quante ore si manifestano i sintomi?


I sintomi delle intossicazioni alimentari possono manifestarsi a distanza di due o sei ore dall’ingestione del cibo o della bevanda contaminata, ma in alcuni casi possono presentarsi anche diverse ore o persino alcuni giorni o settimane dopo. Nella maggior parte dei casi, questa malattia può avere una durata di poche ore o anche di diversi giorni o settimane, a seconda delle condizioni del paziente e della causa.

Intossicazione alimentare: i sintomi

I sintomi dell’intossicazione alimentare possono consistere nella comparsa di:


  • Nausea

  • Vomito

  • Diarrea

  • Dolori addominali

  • Febbre (il soggetto potrebbe raggiungere anche temperature elevate)

  • Difficoltà a deglutire

  • Forte sudorazione

  • Cefalea

  • Brividi.


Solo in casi rari un’intossicazione alimentare può causare delle gravi complicazioni, ma in ogni caso è sempre opportuno consultare il medico in presenza dei sintomi che vi abbiamo elencato.

via | Farmacoecura, Humanitas
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail