Tumori testa-collo, la campagna Tieni la testa sul collo

Tumori testa-collo, parte la campagna Tieni la testa sul collo per sensibilizzare l'opinione pubblica.

Tumori testa-collo

Dal 16 al 20 settembre 2019 torna un'importante campagna di sensibilizzazione: "Tieni la testa sul collo. Un controllo può salvarti la vita", per parlare dei tumori testa-collo in occasione della Make Sense Campaign. Tre i messaggi che invitano a non sottovalutare i sintomi dei tumori della testa e del collo: "Scendi dalle nuvole", "Esci dal guscio", "Non mettere la testa sotto la sabbia".

La campagna mira a sensibilizzare tutti sul tema, invitando a partecipare alle iniziative che coinvolgeranno, da nord a sud, 30 centri specialistici, per parlare di diagnosi precoce, unico strumento che abbiamo a disposizione per poter cercare di combattere questa malattia. Lo sapete che ogni anno vengono diagnosticati 10mila nuovi casi?

La campagna Make Sense è promossa dalla Società Europea dei Tumori Testa Collo (European Head and Neck Society, EHNS), per sensibilizzare sui sintomi e su cosa si può fare in caso di cancro della testa e del collo. Il professore Valentino Valentini, Presidente AIOCC (Associazione Italiana Oncologia Cervico Cefalica), spiega:

Circa 30 Centri specialistici di tutta Italia apriranno le porte al pubblico per favorire una cultura della prevenzione e della diagnosi tempestiva nel trattamento dei tumori testa-collo. Si potranno ricevere informazioni anche attraverso il materiale informativo che sarà distribuito, cosi come effettuare gli screening gratuiti e, ricorrere, laddove ci fosse bisogno, all’ausilio di uno specialista.

I sintomi dei tumori della testa e del collo sono spesso insidiosi perché confusi con normali manifestazioni quali: gonfiore al collo, deglutizione dolorosa o faticosa, naso chiuso da una narice e/o sanguinamento dal naso, raucedine persistente, mal di gola e o bruciore alla lingua, lesioni orali e/o rosse o bianche nel cavo orale. In presenza – conclude il Prof. Valentini – di uno di questi sintomi che perdurano per almeno tre settimane, non bisogna perdere tempo e andare subito dal medico per un consulto: un controllo ed una diagnosi precoce possono salvare la vita.

La nuova iniziativa, dopo il successo dell'anno scorso, è promossa dall’Associazione Italiana di Oncologia Cervico-Cefalica (AIOCC), con il patrocinio del Ministero della Salute, in occasione della Make Sense Campaign 2019.

Foto Pixabay

  • shares
  • Mail