Test di medicina 2019-2020, per 2 studenti su 3 domande difficili

Test di medicina 2019-2020, domande difficili? Sì, almeno per 2 studenti su 3 che hanno affrontato l'esame.

Test di medicina 2019

Test di medicina 2019-2020, com'è andata? All'indomani dell'esame al quale hanno partecipato tantissimi aspiranti medici per poter ambire a sedersi nelle 11.658 sedie disponibili per le facoltà a numero chiuso di Medicina e Chirurgia e Odontoiatria e Protesi dentaria del nostro paese, almeno 2 studenti su 3 hanno trovato difficili le domande e i quesiti posti.

Martedì 3 settembre 2019 si è svolto il test di medicina per l'ingresso alle facoltà italiane a numero chiuso per l'anno accademico 2019-2020. 68mila studenti si sono presentati all'esame e ora attendono di conoscere i risultati e di sapere se rientrano nella graduatoria che accetta solo i primi 11.658 (e alla quale si accede con un punteggio minimo di 20 punti).

Quest'anno le domande di cultura generale sono aumentate, mentre sono diminuite quelle di logica. I quesiti più difficili da affrontare, secondo i primi sondaggi, sono stati proprio quelli di cultura gemerale, con domande su Filippo Tommaso Marinetti, Maria Montessori, Turing, Agatha Christie: il 30% si è trovato in difficoltà. Il 22%, invece, ha avuto problemi con le domande di chimica, 1 studente su 5 su quelle di matematica e fisica, il 19% su biologia e il 10% su quelle di logica, che erano pochissime.

1 candidato su 10, poi, secondo quanto emerge dai primi dati resi noti, ha cercato di rispondere a tutte le domande, mentre altri hanno preferito sorvolare sui quesiti sui quali non erano sicuri, per paura di vedersi togliere dei punti. Il 51% ha risposto a più della metà delle domande, il 30% a 1 domanda su 2. E il 15% lo ha ammesso: ha copiato dal vicino di casa, è riuscito a usare il telefonino o i biglietti portati da casa, nonostante i controlli molto severi per il 68% degli intervistati (mentre l'8% li ha trovati decisamente distratti durante la prova).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail