Tumore alla laringe, cause e cure

Quali sono cause e tipi del tumore alla laringe? E che terapia viene consigliata?

Tumore laringe

Il tumore alla laringe più frequente è il carcinoma a cellule squamose. Origina dalle cellule epiteliali della mucosa che riveste internamente le cartilagini che compongono la laringe. Si tratta di un tumore che consente una diagnosi precoce in quanto provoca una raucedine persistente per più di due settimane. Questo, però, non vale per i tumori che si sviluppano sopra o sotto le corde vocali: possono rimanere asintomatici per molto tempo, il che comporta una diagnosi in stadi più avanzati. Ma quali sono le cause dei tumori alla laringe? E cosa fare?

Tumori laringe: cause

Ci sono alcuni fattori predisponenti da tenere in considerazione quando si parla di tumori laringei (aumentano il rischio di manifestarli):

  • fumo
  • alcolici
  • sesso maschile
  • età maggiore di 60 anni

I sintomi di un tumore laringeo variano a seconda della parte di laringe interessata:

  • disfonia
  • afonia
  • raucedine
  • difficoltà respiratorie
  • disfagia
  • otalgia
  • odinofagia

Il 95% dei pazienti che manifestano un cancro alla laringe è costituito da fumatori: il che vuol dire che il fumo è una delle principali cause di questo tumore. Come per tutti i tumori, però, non sono ancora note tutte le cause che li provocano.

Tumori laringe: cosa fare e terapia

La terapia del tumore alla laringe dipende dallo stadio di diagnosi della neoplasia, dalla localizzazione, dalla sua estensione e dal fatto che ci siano o meno metastasi. Nelle forme precoci, si procede con chirurgia o radioterapia. Nelle forme mediamente avanzate, invece, si procede con radioterapia e, se necessario, chemioterapia. Nelle forme avanzate, invece, si procede con chirurgia, radioterapia e chemioterapia.

Il carcinoma glottico preso in stadio precoce può rispondere bene alla chirurgia, alla resezione laser o alla radioterapia. Se però il carcinoma della glottide è in stadio avanzato, ecco che si procede sia con chemioterapia che con radioterapia. Nel caso in cui il carcinoma procedesse anche in sede extralaringea o nel caso in cui non fosse interessata solo la mucosa, ma anche le cartilagini, è necessaria una laringectomia. Il carcinoma sopraglottico iniziale può rispondere a radioterapia, resezione laser o laringectomia. Le forme avanzate, invece, richiedono chemioterapia e radioterapia.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail