Scrocchiare le dita fa venire l'artrosi?

Scrocchiare le dita fa venire l’artrite? Ecco alcune curiosità da conoscere.

Se anche voi fate parte di quella schiera di persone che provano un certo piacere nel fare scrocchiare le dita, di certo vi sarà capitato di chiedervi se questa strana abitudine non sia effettivamente dannosa per la vostra salute. C’è chi pensa che scrocchiare le dita (ad esempio prima di mettersi a scrivere al computer, prima di suonare il pianoforte o quando si è arrabbiati o ansiosi) possa aumentare il rischio di sviluppare l'artrite, l'artrosi e altre condizioni, ma sarà proprio vero?

La risposta è no. Scrocchiare le nocche non provoca artrite, e generalmente non ha effetti dannosi (né benefici) per le articolazioni. Il suono che sentite non è altro che il risultato delle dita che si “allungano”. Le articolazioni delle dita sono infatti immerse nel liquido sinoviale (che serve a nutrire i tessuti e lubrificare le giunzioni articolari).

Muovendo le dita il fluido rilascia composti gassosi che formano delle piccole bolle. Quando scrocchiamo le dita, la pressione nel fluido si riduce e si formano le bollicine d’aria esplodono in tante bollicine ancor più piccole. Sarà necessario un po’ di tempo prima che queste possano poi ricomporsi.

Come smettere di scrocchiare le dita


Detto ciò, dopo aver compreso che scrocchiare le dita non fa particolarmente male alla salute, potreste comunque voler abbandonare questa bizzarra abitudine per altre ragioni. Ad esempio, continuando a compiere questo gesto potreste finire per avere mani gonfie e potreste notare una diminuzione della forza.

Se non riuscite a resistere alla tentazione di scrocchiare le nocche più volte al giorno, provate a tenere le mani occupate, eseguite qualche esercizio per le dita o applicate una crema idratante ogni volta che avete la tentazione di farlo!

via | NewHealthAdvisor, Focus

  • shares
  • Mail