Febbre Dengue, dichiarata l'epidemia nazionale nelle Filippine

Sono stati registrati 146mila casi Dengue nelle Filippine e 622 persone hanno perso la vita. Il Governo ha dichiarato l’epidemia nazionale.

Cambiamenti climatici e rischio malaria zika e dengue

Situazione gravissima nelle Filippine, tanto che il governo ha dichiarato una "epidemia nazionale di dengue" in seguito ad un forte aumento dei decessi causati da questo virus nel Paese: dall'inizio dell'anno almeno 622 persone hanno perso la vita e al 20 luglio scorso sono stati registrati almeno 146.000 casi, il 98% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

In luglio Manila aveva dichiarato un "allerta nazionale" a fronte del dilagare del virus. Questo è quanto noto il ministero della Sanità, secondo quanto riporta la Bbc. Quali sono i sintomi? La febbre dengue provoca sintomi simili a quelli dell’influenza, tra cui mal di testa penetrante, dolori muscolari e articolari, febbre ed eruzioni cutanee su tutto il corpo. Purtroppo, l'infezione può svilupparsi come febbre emorragica.

Sono milioni le persone che ogni anno si ammalano e di queste solo 500mila richiede il ricovero in ospedale e circa 12.500 muore, secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità. Dopo il Brasile e le Filippine, anche il Bangladesh è stato colpito da un’ epidemia di dengue, con oltre 13.600 casi diagnosticati nel solo 2019. La più colpita dalla febbre trasmessa dalle zanzare Aedes aegypti. è la capitale Dhaka, dove risiedono oltre 20 milioni di persone, e gli ospedali faticano a trovare posto per i malati.

  • shares
  • Mail