Ascoltare la musica con le cuffie: l’allarme dell’Oms

L’Organizzazione Mondiale della Sanità mette in guardia i giovani dall’utilizzare troppo spesso gli auricolari e le cuffie per ascoltare la musica. Ecco cosa spiegano gli esperti.

Musica con le cuffie

L’Organizzazione Mondiale della Sanità mette in guardia i giovani dall’utilizzare troppo spesso gli auricolari e le cuffie per ascoltare la musica. In particolar modo, pare che sia consigliabile ascoltare la musica con le cuffie per non più di un’ora al giorno, con un volume non superiore al 60% del potenziale del supporto.

A spiegare quali sono i possibili danni causati da cuffie e auricolari è stata l’esperta María José Lavilla, presidente della Commissione di Audiologia della Società Spagnola di Otorinolaringoiatria e Chirurgia Cervico Facciale, che fa sapere:

A 40 anni si stanno manifestando i tipici disturbi delle persone sulla sessantina. Oltre un miliardo di giovani rischia di perdere l’udito semplicemente svolgendo un’attività che ama, ovvero ascoltare regolarmente la musica attraverso le cuffie.

Alle parole dell’esperta si aggiungono quelle della dottoressa Shelly Chadha, funzionario tecnico ed esperta di problemi dell'udito presso l’Oms, che spiega che, per arginare il problema, è necessario limitare o impostare la riduzione automatica del volume, in modo che quando qualcuno supera il volume consigliato, il dispositivo lo abbassi automaticamente a un livello più sicuro per la salute delle orecchie.

Gli esperti spiegano inoltre che, per non rischiare di avere problemi di udito è necessario evitare anche l'esposizione a suoni di breve durata e molto forti (come quelli generati da petardi, traffico, clacson e macchinari). Inoltre sarebbe meglio preferire le cuffie agli auricolari, e far sottoporre i propri figli ad almeno due visite per l’esame dell’udito, una all’età di 11/14 anni, e la seconda tra 15 e 17 anni.

 

via | Agi
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail