Lombosciatalgia, farmaci e trattamenti utili

In caso di lombosciatalgia quali sono i farmaci e i rimedi più efficaci? Cosa fare per far passare il mal di schiena.

Lombosciatalgia

Con il termine di lombosciatalgia si intende la radicolopatia lombare, meglio nota come "Ho la sciatica". Si tratta di un dolore che colpisce la zona lombare e che si irradia lungo l'arto, fino ad arrivare al piede ed è dovuto alla compressione o all'infiammazione del nervo sciatico o nervo ischiatico. Il dolore si diffonde fino al piede perché il nervo origina in corrispondenza della zona lombare e sacrale della colonna vertebrale, poi attraversa i glutei e arriva fino al piede. Ma quali farmaci e trattamenti usare in caso di lombosciatalgia?

Lombosciatalgia: farmaci e rimedi naturali

Anche in questo caso, vietato il fai-da-te: sempre rivolgersi al medico in corso di lombosciatalgia, soprattutto se i sintomi sono particolarmente intensi o si ha una lombosciatalgia acuta. I farmaci maggiormente usati in corso di lombosciatalgia sono:

  • FANS, farmaci antinfiammatori non steroidei
  • miorilassanti
  • antidepressivi triciclici (in questo caso utilizzati per il dolore neuropatico)
  • anticonvulsivanti (come sopra)
  • cortisonici

Starà al vostro medico prescrivere il farmaco o la combinazione di farmaci più adatta in base ai sintomi mostrati. Per quanto riguarda i rimedi naturali, in fase acuta trovano impiego gli impacchi freddi per ridurre l'infiammazione. Quando questa si sarà ridotta, sarà possibile alternare degli impacchi caldi (anche con sale caldo). Altri rimedi naturali, omeopatici o fitoterapici sono:

  • arnica: sotto forma di pomata
  • artiglio del diavolo: sempre sotto forma di pomata
  • zenzero: massaggi con olio essenziale di zenzero
  • ribes nero

Lombosciatalgia: trattamenti

Oltre alle medicine vere e proprie, è possibile abbinare anche dei trattamenti anche per prevenire recidive. Ovviamente in fase acuta bisognerà prima attendere che infiammazione e dolore diminuiscano prima di mettere in atto questi trattamenti. Fra di essi ricordiamo la fisioterapia: si tratta di una forma di riabilitazione per permettere a chi soffre di sciatica di migliorare la postura, rinforzare la muscolatura di tronco e schiena e migliorarne la flessibilità, là dove possibile. Anche fare regolarmente stretching può aiutare per allungare la schiena e evitare la costante compressione del nervo sciatico. Particolarmente utili anche le sedute di osteopatia.

Nei casi più gravi, che non passano con farmaci e fisioterapia, potrebbe essere richiesto un intervento chirurgico di decompressione delle radici del nervo ischiatico. Si tratta di un intervento non facile e molto delicato, con possibilità di gravi complicanze, motivo per cui i medici non lo prescrivono in prima battura.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail