Mal di montagna, i farmaci utili

Soffrite di mal di montagna? Ecco alcune classi di farmaci che possono essere utili per alleviare i sintomi.

Mal di montagna

Con il termine di mal di montagna o AMS si intende una condizione patologia provocata da un mancato o insufficiente adattamento dell'organismo alle grandi altitudini. In alta montagna la pressione atmosferica è più bassa e si ha meno ossigeno, cosa che provoca uno stato di ipossia. Solitamente il mal di montagna comincia a manifestarsi sopra i 2.500 metri s.l.m. (ma è molto variabile anche a seconda delle zone). Se non trattato tempestivamente, il mal di montagna può avere delle conseguenze gravi, anche mortali.

Mal di montagna: cause e sintomi

Il mal di montagna è grave soprattutto quando acuto: è quello che si manifesta improvvisamente mentre si sta salendo ad alta quota. L'ipossiemia che ne deriva provoca edema polmonare e edema cerebrale. Tuttavia non bisogna sottovalutare anche quello cronico. I sintomi sono:

  • dispnea
  • tachicardia
  • tosse prima secca e poi con emissione di schiuma rosata
  • rantoli
  • senso di oppressione toracica
  • grave affaticamento
  • mal di testa che non risponde ai comuni analgesici
  • allucinazioni
  • apatia
  • collasso
  • vertigini
  • vomito neurologico
  • difficoltà di deambulazione
  • atassia
  • torpore
  • coma
  • morte

Nelle forme gravi, la morte sopraggiunge in circa sei ore.

Mal di montagna: farmaci

Per quanto riguarda la terapia del mal di montagna, può essere sia preventiva che curativa. In casi di sintomi lievi è previsto:

  • riposo in altitudine
  • farmaci sintomatici: analgesici per il mal di testa o antiemetici per il vomito
  • uso di acetazolamide: si tratta di un diuretico che rallenta l'assorbimento del bicarbonato nei reni, stimola la sua eliminazione renale e riequilibra i livelli di anidride carbonica nel sangue. Sotto stretto controllo medico, la si usa anche come prevenzione quando non si riesce a salire in quota gradualmente

Nei casi gravi, invece, è richiesta la somministrazione di ossigeno e il ricovero immediato. Bisogna anche ricordarsi di bere acqua per evitare di disidratarsi e non bere alcolici.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail